L’istruttore di Trail Running

“L’istruttore di Trail Running è una figura importante per chi si avvicina al mondo del Trail e non ha la minima consapevolezza di cosa vada a fare.” Quello che avete appena letto è uno dei tanti luoghi comuni circa il professionista in questione. Potremmo dire che, tale definizione contenga una parte di verità ma è altrettanto vero che tale visione sia po’ limitata (…e anche un po’ limitante!).

Innanzi tutto è necessario sottolineare che l’istruttore di Trail Running è una figura formata e riconosciuta dall’Ente di Promozione Sportiva ASC Sport. Aderendo a questa formazione non si acquisiscono le basi per divenire preparatori atletici, guide alpine o ambientali, ma si apprendono metodi e tecniche per accompagnare in totale sicurezza chi vuole avvicinarsi alla disclipina del Trailrunning.

Andando più nello specifico, quali sono le competenze necessarie per affrontare il trail?

-conoscenza e utilizzo appropriato di materiale tecnico;

-orientamento e utilizzo GPS;

-meteorologia;

-autogestione in ambiente naturale;

-conoscenza dei propri limiti e delle proprie capacità.

Molti runner si iscrivono a Trail e Ultra Trail ed affidano totalmente la loro vita nell’organizzazione della gara che, spesso, è strutturata in modo eccellente. Ciò può essere corretto se si vive il proprio essere Runner dal punto di vista di “pago per un servizio”,  ma può essere poco corretto, o quantomeno discutibile, se si sposa l’idea e il senso di “Spirito Trail”.

Ritengo che, per quanto siano ben organizzate le competizioni Trail e per quanto sia sempre ben gestita l’emergenza, chi si approccia all’ambiente Naturale debba acquisire qualche consapevolezza in più.

Per stare in tema di competizioni, per quanto possa essere assurdo, mi è capitato di presentarmi ad alcuni Ultra Trail, in cui era richiesto di percorrere tutto il tracciato seguendo una traccia GPS e vedere trailrunner di alto livello incapaci di utilizzare il proprio orologio GPS.
Se penso, invece ai Trail Autogestiti, ritengo che la consapevolezza di quanto si sta per affrontare sia fondamentale e necessaria in quanto la troppa approssimazione comporta dei rischi importanti.

Come scritto poco fa risulta fondamentale sapere come muoversi in luoghi impervi con il giusto equipaggiamento, valutare le condizioni meteo, sapere come orientarsi ed utilizzare la strumentazione ed è in questo frangente che l’Istruttore di  trailrunning assume un ruolo utile a molti neofiti (e non solo visto l’esempio di poc’anzi) di questo sport poco abituati al movimento in contesti difficili.

 

Maurizio S.