Topo Athletic Ambassador

La collaborazione con Topo Athletic Italia inizia dopo aver contattato direttamente la casa madre.

 

Non sono un Top Runner, anche se ultimamente riesco spesso a stare tra i primi 50 (tipo 48esimo o 49 esimo ^_^), ma mi diverto correndo e prediligo la Corsa in Natura.

 

Partecipo a Ultratrail che mettono alla prova soprattutto la mia mente e parzialmente anche il fisico, non spingo come un dannato e preferisco godermi il viaggio cercando di fare sempre meglio. Ed è proprio su questo aspetto che vorrei soffermarmi due righe: da quando pratico una buona tecnica di Corsa Naturale insegnata da Giorgio George Aprà di AICN, non ho più avuto infortuni. Infatti, è dal 2016 che il mio fisioterapista di fiducia (Pagliarulo Davide) mi vede solo esclusivamente per leggeri scarichi o per sistemarmi la spalla che invecchia sempre più. Una motivazione ci sarà…

 

Essere Istruttore di Tecnica di corsa Naturale mi porta, chiaramente a consigliare calzature che possano permettere una buona tecnica.

Dopo aver provato alcune, tra le migliori, scarpe di Corsa Naturale sono arrivato a Topo Athletic. 

Ho testato ALTRA, NEWTON ed anche MERREL e posso serenamente affermare che sono tutte scarpe ottime.

 

Cosa ho trovato in più in Topo Athletic?

Beh, innanzi tutto la voglia di crescere e di collaborare, ma soprattutto ho trovato UNA caratteristica IMPORTANTE. 

Le scarpe Topo Athletic accompagnano il runner nella transizione. 

Questo avviene proprio perché le scarpe hanno caratteristiche tecniche che evolvono con le tipologie di modello che il runner può scegliere. 

Ad esempio il drop, il sostegno o l’ammortizzazione.

 

Ammortizzazione e Assorbimento 

Lo spunto di Manuel Orsetti: direi assorbimento dell’urto. Un dato anche soggettivo ma puramente fisico della scarpa. La “restituzione dell’ammortizzazione” almeno che non sia misurata con qualche strumento sulla scarpa, temo sia troppo figlio del piede e della tecnica. Anche un semplice dito premuto sulla suola in quali scarpe affonda maggiormente e in quali meno. 

Per rispondere all’amico, e possiamo dire anche collega, Manuel, provo a dare una mia valutazione che si basa solo esclusivamente dall’esperienza personale e non testata con strumenti che, al momento, non dispongo. 

Certo i dati si possono più o meno trovare, ma penso che Manuel abbia espresso un concetto davvero importante:

 

“La ‘restituzione dell’ammortizzazione’ almeno che non sia misurata con qualche strumento sulla scarpa, temo sia troppo figlia del piede e della tecnica”. Questo perché possiamo avere lo strumento migliore al mondo ma non riuscire a sfruttarlo, ma allo stesso tempo, possiamo avere lo strumento migliore al mondo e, di fatto, non farcene nulla perché in grado di gestire qualsiasi situazione con gli accessori che madre natura ci ha predisposto.

I modelli testati

Detto questo, posso dire di aver sperimentato questi modelli e li metto in ordine di Intersuola che, a mio parere, restituisce nell’immediato un dato piuttosto importante per il dato che andrò ad analizzare:

Runventure, St2, St3, Runventure2, MT2, MT3, Terraventure, Terraventure2, Flylite2, Flilyte3, Magnifly2, MTN Racer, Ultrafly, Ultraventure ma pian piano continueremo ad inserire i modelli che avrò la fortuna di testare.

Insomma, qualche modello a confronto che per comodità metterei in ordine di ‘restituzione ammortizzazione’ dividendolo per modello trail VS modello da strada, inserendo in entrambe le classifiche quei modelli che sono predisposti per entrambe le tipologie di terreno.

La valutazione che darò sarò secondo una scala da 1 a 10 dove 10 è una restituzione elevata, quindi, a mio avviso, più adatto a chi ha un atterraggio pesante (indipendentemente dalla massa corporea) mentre 1 è una restituzione bassa, quindi per quelle persone “leggere nella corsa”

Tabella in Costruizione

Your content goes here. Edit or remove this text inline or in the module Content settings. You can also style every aspect of this content in the module Design settings and even apply custom CSS to this text in the module Advanced settings.

PER LEGGERE LE RECENSIONI CLICCA SULLE IMMAGINI

T E R R A V E N T U R E

U L T R A V E N T U R E

R U N V E N T U R E 2

T E R R A V E N T U R E 2

M T N R A C E R